© Roberto Farina

La fotografia tende a costruire luoghi all’interno di altri luoghi. Spazi pensati e fotografati per la specificità organizzativa di un foglio di carta sensibile alla luce. Per cui si deve tener conto delle definizioni che stabiliscono linee, masse, toni o colori organizzati in concetti semplici o complessi. Di più c’è che le tipologie fotografiche entrate a far parte del nostro orizzonte visivo, si riferiscono all’aspetto “High-tech” che si ritrova in una sorta di piccola rivoluzione dei materiali e delle tecniche dell’ultimo decennio che consentono lavorazioni elaboratissime e straordinarie. Nel gioco tecnologico, che permette di ampliare le capacità introspettive e sensibili del fotografo, ritroviamo il delicato rapporto dell’era analogica e digitale. E non più parallelamente si sviluppano nuove tecniche e nuove ricerche nell’eccellenza della produzione seriale. Ma oltre ogni parola, l’immagine riuscita rimane pur sempre una combinazione della perfetta composizione: coerenza tra forma, soggetto ed emozione.

Your Name (required)

Your Email (required)

Subject

Your Message